MONTPARNASSE - FEMMINILE SINGOLARE
MARTEDÌ 06 NOVEMBRE
MONTPARNASSE – FEMMINILE SINGOLARE
Regia: Léonor Séraille
Cast: Laetitia Dosch, Grégoire Monsaingeon, Souleymane Seye Ndiaye
Nazione e anno: Francia, 2017
Genere: Commedia drammatica
Paula non sa fare niente a parte essere se stessa ed è già incredibile. Rientrata a Parigi dal Messico dopo una lunga assenza, fatica a ritrovarsi e a ritrovare una città che sente ostile. Ostile con la gente, con lei, lasciata dal fidanzato fotografo di cui per anni è stata la musa. Porte chiuse, un gatto in una scatola, niente in tasca, nessuna competenza, zero progetti, Paula vaga per la giungla urbana in cerca di un amico e di un lavoro. Ma il mondo le crolla intorno. Tra squallide stanze d’albergo e camere di servizio, tra vagoni della metro e corridoi dei centri commerciali, troverà alla fine una nuova partenza. È importante il titolo di un film (quello originale). Jeune femme (giovane donna) lo è per la sua semplicità, per la sua maniera di andare dritto al punto, cogliendo al volo un baleno esistenziale. L’istante in cui la sua protagonista non è più una ragazza ma nemmeno ancora una donna.
IL PRIGIONIERO COREANO
MARTEDÌ 13 NOVEMBRE
IL PRIGIONIERO COREANO
Regia: Kim Ki-Duk
Cast: Ryoo Seung-Bum, Lee Won-Geun, Choi Gwi-Hwa
Nazione e anno: Corea del sud, 2016
Genere: Drammatico
Nam Chul-woo è un povero pescatore nordcoreano che nella sua barca ha l’unica proprietà e l’unico mezzo per dare da mangiare a sua moglie e alla loro bambina. Un giorno gli si blocca il motore mentre sta occupandosi delle reti in prossimità del confine tra le due Coree e la corrente del fiume lo trascina verso la Corea del Sud. Qui viene preso sotto controllo delle forze di sicurezza e trattato come una spia. C’è però chi non rinuncia all’idea di poterlo convertire al capitalismo lasciandogli l’opportunità di girare, controllato a distanza, per le strade di Seoul.
ABRACADABRA
MARTEDÌ 20 NOVEMBRE
ABRACADABRA
Regia: Pablo Berger
Cast: Maribel Verdú, Antonio de la Torre, José Mota
Nazione e anno: Spagna, 2017
Genere: Commedia
Carmen ha un marito che non la vede più: perennemente attaccato al televisore per guardare le partite di calcio, di nessun aiuto in casa ma con innumerevoli pretese, Carlos è diventato un estraneo volgare e ingombrante. Al matrimonio di un parente il cugino di Carmen, Pepe, si esibisce in un numero di ipnotismo e Carlos si candida come volontario, con l’intenzione di mettere in ridicolo il povero Pepe, che per di più ha una cotta per sua moglie. Ma la situazione gli si rivolterà contro, e Carlos si ritroverà abitato dallo spirito di Tito, ambiguo personaggio che ha avuto il suo momento d’oro negli anni Ottanta.Gli anni Ottanta, qui come in molto cinema contemporaneo, fanno da filo conduttore (soprattutto musicale) ad una storia che è impossibile catalogare o ascrivere ad un solo genere perché, e questa è la sua principale virtù, spiazza continuamente lo spettatore, disorientandolo anche su chi sia il vero protagonista della vicenda.
LE ENERGIE INVISIBILI - DA MILANO A ROMA IN CAMMINO
MARTEDÌ 27 NOVEMBRE
LE ENERGIE INVISIBILI – DA MILANO A ROMA IN CAMMINO
Regia: Luca Contieri
Cast:
Nazione e anno: Italia, 2017
Genere: Documentario
Luca Contieri e Mimmo Lanzafame decidono di raggiungere Roma a piedi partendo da Milano. Vogliono lasciarsi alle spalle tutto quello che di veloce ci condiziona ogni giorno. Il film è il racconto del loro viaggio.La prima reazione che può cogliere lo spettatore interessato alle documentazioni di viaggi può essere quella del ‘deja vù. Le vie percorribili camminando sono già state affrontate con abbondanza di interventi colti e con spirito di scoperta da, solo per fare l’esempio più noto, Rumiz e Scillitani.
SERGIO E SERGEJ - IL PROFESSORE E IL COSMONAUTA
MARTEDÌ 04 DICEMBRE
SERGIO E SERGEJ – IL PROFESSORE E IL COSMONAUTA
Regia: Ernesto Daranas
Cast: Ron Perlman, A.J. Buckley, Yuliet Cruz
Nazione e anno: Spagna, Cuba, USA, 2017
Genere: Drammatico
1991. L’URSS è crollata, ma Sergej, l’ultimo cosmonauta sovietico, ancora non lo sa. Bloccato in orbita sulla stazione MIR e dimenticato da tutti, capta casualmente il segnale della vecchia radio di Sergio, uno squattrinato professore di filosofia in una Cuba in crisi. Tra i due nasce un’insolita amicizia che porterà all’organizzazione di una rocambolesca missione di salvataggio per riportare Sergej a casa, grazie all’intervento di uno sgradito sponsor americano.
UN SOGNO CHIAMATO FLORIDA
MARTEDÌ 11 DICEMBRE
UN SOGNO CHIAMATO FLORIDA
Regia: Sean Baker
Cast: Willem Dafoe, Brooklynn Prince, Bria Vinaite
Nazione e anno: USA, 2017
Genere: Drammatico
Moonie, Scooty e Jancey vivono in Florida, in una zona degradata tanto vicina a Disneyland quanto lontana dal suo gioioso e spensierato benessere. Ma i tre hanno circa sei anni, e riescono ancora a trasformare una realtà fatta di fast food, trash televisivo e quotidiana miseria in un’avventura alla Tom Sawyer e Huckleberry Finn. Le tre simpatiche canaglie abitano in quei terrificanti motel coloratissimi ma squallidi che popolano le periferie della Florida, e i genitori dei bambini (anzi, le mamme, perché i padri sono del tutto assenti) non hanno un lavoro stabile, campano alla giornata, bevono, fumano e smignottano. Non sono madri snaturate, perché continuano ad amare i propri figli e qualcuna si adopera per tenerli lontani dai pericoli e dalla perdita di dignità cui loro stesse sono quotidianamante sottoposte. Ma Halley, la giovane mamma di Moonie, cammina pericolosamente lungo il confine fra legalità e crimine, fra rispetto di sé e perdita di ogni decoro.
Comments are closed.